Usd/Jpy al test di 116

Lo yen ancora in apprezzamento in scia al permanere delle tensioni sui mercati.

bg_japanese_traders_1217749
Fonte: Bloomberg

Continua ad essere ben comprato sul mercato lo yen in scia al clima di risk off che sta dominando questo inizio di anno. La valuta nipponica, tipicamente percepita come porto sicuro nelle fasi di turbolenze sui mercati finanziari, ha guadagnato terreno verso tutte le principali valute mondiali nell'ultimo mese. Il riacutizzarsi delle tensioni geopolitiche e il ritorno dei timori sul rallentamento della Cina hanno spiegato i propri effetti sui mercati globali soprattutto la scorsa settimana, portando alla peggior partenza di anno di sempre per molti indici azionari del mondo.
Anche il biglietto verde ha subìto il rafforzamento dello yen, perdendo circa il 5% rispetto ai massimi di dicembre (a 123,60). Il cambio Usd/Jpy è così tornato in prossimità dei minimi di agosto e quelli di inizio 2015, per stabilizzarsi ora in area 117,50. Quest'ultimo livello rappresenta un supporto strategico importante, al di sotto del quale lo scenario si deteriorebbe sensibilmente, portando a nuove vendite sul cambio.
Il livello successivo, in questo caso, passa per 110,50, precedenti massimi di settembre 2014. Il salto sarebbe importante, ma una simile circostanza si verificherebbe in concomitanza con un peggioramento sensibile del sentiment di mercato.
L'importanza del supporto collocato a 116 potrebbe richiedere, però, prima un rimbalzo, almeno sino in area 118,60. Solo un superamento di tale livello aprirebbe a un allungo in direzione di 120,50, dove in questo momento la media mobile a 50 giorni sta incrociando sotto quella a 200 giorni. I segnali, quindi, non sono incoraggianti.
Cosa aspettarsi quindi? La nostra view al momento rimane improntanta ancora per nuovi cali in borsa, elemento questo che dovrebbe aprire a un ritorno del cross a 116. L'incapacità dei mercati di dare seguito a rimbalzo non fanno che confermare questa tesi.
Probabilmente quando gli indici a Wall Street e il Dax saranno arrivati sui minimi di agosto, il cambio Usd/Jpy si troverà in corrispondenza di 116. Il comportamento su quei livelli saranno chiave per capire dove andranno i mercati nei prossimi mesi.
 

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.