Usd/Jpy: bel balzo nelle ultime sedute, si avvicina a 103

Forte rialzo per il cambio tra il dollaro statunitense e lo yen giapponese

La divisa del Paese del Sol Levante è debole per due ragioni principalmente: l’allentamento delle tensioni in Ucraina che ha diminuito l’appetibilità delle valute rifugio (jpy e chf) e l’intenzione da parte del fondo pensione giapponese (GPIF Government Pension Investment Fund) di modificare il proprio portafoglio diminuendo la presenza di JGBs (titoli di stato nipponici).

Il biglietto verde ha preso un po’ di forza dopo la pubblicazione del Beige Book. Le prospettive economiche rimangono ottimistiche nonostante i problemi di alcune regioni (New York e Philadelphia) legati al grande freddo della stagione invernale. Grande attesa ora per i non farm payrolls di febbraio che saranno pubblicati venerdì.

Dal punto di vista tecnico il cross USD/JPY è andato a mettere pressione alla resistenza situata a 102,83, picco del 21 febbraio e area di transito della media mobile a 50 sedute. L’eventuale superamento di tale livello strategico getterebbe le basi per un allungo in direzione degli obiettivi posizionati a 103,10 e 103,65, rispettivamente 50% e 61,8% del ritracciamento di Fibonacci della discesa dai top annuali. Primi segnali di debolezza giungeranno invece con il cedimento del supporto a 102, preludio a una possibile flessione fino a 101,20 e 100,75.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.