Ultimi sondaggi: M5S primo partito ma centrodestra con più seggi

Secondo gli ultimi poll l’incarico per formare il Governo potrebbe essere dato prima a Di Maio e poi al centrodestra 

bg_italy_rome_1215073
Fonte Bloomberg

Con la nuova legge elettorale Rosatellum bis il compito dei sondaggisti diventa ancora più difficile soprattutto nel calcolo dei seggi al Parlamento. Guardando le proiezioni effettuate con gli ultimi polls il Movimento 5 Stelle sarebbe il primo partito con una percentuale di consensi compresa tra il 24 e il 30% e un numero di seggi alla Camera nella forchetta 120 – 180. Ricordiamo come la maggioranza alla Camera dei Deputati sia di 316 rappresentanti. Tenendo conto che al momento i Pentastellati hanno 88 deputati, se dovessero essere confermati tali valori sarebbe un ottimo risultato e un successo per il gruppo guidato da Di Maio a cui potrebbe essere affidato l’incarico di formare il Governo.

Il leader del M5S ha già espresso l’intenzione in caso di risultato inferiore al 40% dei consensi di formare un Governo con chiunque sia interessato ad accettare il proprio programma.

Molti hanno avvicinato il M5S a Liberi e Uguali di Grasso ma non ci sarebbero al momento i numeri per fare una maggioranza. Negli ultimi giorni continuano a circolare le indiscrezioni su una improbabile alleanza tra M5S e Lega di Salvini.  I numeri darebbero ragione a un possibile patto, le ideologie non molto. Dopo il Patto del Nazareno tutto è possibile.

Il centrodestra da solo non avrebbe i numeri per governare. Secondo i sondaggi la coalizione del centrodestra si attesta tra il 32 e il 36%. Ricordiamo che solamente sopra il 40% una coalizione/partito potrebbe avere i numeri per formare un governo stabile.

Possibile una maggioranza di larghe intese con un governo tecnico. Probabile anche che si possa ritornare alle urne prima di fine anno. Riteniamo che i mercati finanziari italiani (soprattutto l’obbligazionario) possano risentire nelle prossime settimane dell’incertezza elettorale.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Limiti

    Imparate come aprire e chiudere una posizione, scegliendo tra la semplice contrattazione immediata e le istruzioni impartite automaticamente per negoziare in vostra assenza. Gli ordini possono aiutarvi ad assicurarvi dei profitti o a proteggervi dalle perdite: scopritene i vari tipi e guardate come utilizzarli.

  • Fare Trading con i CFD

    In questa sezione vi presentiamo un'introduzione al trading con i CFD (Contratti per Differenza) e al funzionamento di questo strumento, attraverso esempi e vantaggi nell'operare con i CFD. Inoltre esamineremo i relativi costi e i requisiti di finanziamento.

     

  • Spiegazione sulle commodities

    Quali componenti essenziali per la produzione di tutti gli altri beni, le commodities (o materie prime) sono di vitale importanza per le moderne economie. Scoprite come queste risorse naturali, volatili eppure inestimabili, si collocano nel più ampio mondo del trading.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.