Super Tuesday: valanga di consensi per Trump-Clinton

Confermati i sondaggi della vigilia, Clinton e Trump vincono in 7 Stati

clinton3
Fonte: Bloomberg

I risultati del Super Tuesday sono stati chiari. Hillary Clinton è ormai a un solo step per la nomination democratica, Trump per quella repubblicana. Solo un miracolo potrebbe permettere agli avversari (Sanders per la Clinton e Rubio/Cruz per Trump) di impedire ai due candidati trionfatori del Super Tuesday di partecipare alla corsa alle presidenziali.

Facendo un passo indietro. Hillary Clinton ha vinto con grandissimo vantaggio in Alabama, Arkansas, Georgia, Tennessee, Texas e Virginia. La Clinton è riuscita a sottrarre anche il Massachusetts a Sanders, vero ago della bilancia della tornata elettorale di ieri. Nello Stato di Boston l’ex segretario di Stato dell’amministrazione Obama ha vinto di misura su Sanders. Il senatore del Vermont, 74enne newyorchese, si è aggiudicato la vittoria in Colorado, Minnesota e nella sua base del Vermont. A conti fatti l’impressione è che la Clinton abbia la nomination in mano. Il vantaggio della ex first lady sembra ormai irraggiungibile per Sanders. I siti di scommesse britannici hanno alzato notevolmente le quote per la vittoria di “Bernie” a 12.

Nel GOP Party il discusso magnate Donald Trump ha vinto in Alabama, Arkansas, Georgia, Massachusetts, Tennessee, Vermont e Virginia. Cruz si è aggiudicato il Texas (la sua base elettorale) e Alaska. Rubio ha vinto in Minnesota. Trump partito come mina vagante delle presidenziali è diventato il grande favorito. Ogni giorno aumentano le voci di una possibile entrata in scena di un nuovo candidato da parte dei repubblicani. Una cosa è sicura che al momento i repubblicani sono molto frammentati.

Le strategie vincenti della Clinton alle primarie stanno dando slancio alla sua campagna elettorale, portandola a essere favorita alle elezioni di novembre. Non escludiamo tuttavia che possano esserci dei colpi di scena cinematografici (i twist tanto amati dagli americani). Qualcuno ha già chiamato Michael Bloomberg?

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.