Super euro in un clima di sell off

L'euro/dollaro vola ai massimi dal 2 gennaio 2015.

bg_euro currency new 01
Fonte: Bloomberg

Sembra essere inarrestabile l'euro, che stamane rimane sostenuto ancora da forti acquisti in scia al risk off emerso sui mercati. La moneta unica sta sovraperformando verso le principali valute mondiali, fatta eccezione per il franco svizzero.
I forti acquisti non sono limitati al cambio EUR/USD che ha rotto qualche ora fa la resistenza psicologica a 1,20, riposizionandosi ai massimi dal 2 gennaio 2015.

La forza della moneta unica non è solo il biglietto verde, che soffre dell'altissima incertezza politica statunitense e delle tensioni con la Corea del Nord, dopo l'ennesimo test missilistico.
Crediamo piuttosto che il clima di risk off favorisca la chiusura di posizioni di carry trade con l'euro, visti i bassi tassi d'interesse in essere nell'area euro.

A sostenere l'euro potrebbero essere anche il rientro di capitali dall'estero, in particolare dagli Usa. Le quotazioni equity altissime oltreoceano e il deprezzamento del biglietto verde dovuto alle incertezze su Trump rappresentano una fonte di rischio notevole per gli investitori europei. A conferma di ciò, ci sono le indicazioni arrivate dal report sui gestori globali di BofA-ML, che ad agosto ha evidenziato come il deflusso dall'equity americano abbia raggiunto la scia negativa record dal 2004 ad oggi (10 settimane di fila al 23 agosto).

In sostanza, oggi a fare da traino all'euro potrebbe essere più il risk off che le prospettive solide di ripresa dell'area e le aspettative di politica monetaria della Bce.

 

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.