S&P500, l'orso sferra un altro attacco

Il principale indice azionario del mondo ha chiuso con la peggior performance dal 28 settembre.

bg_wall street new 2
Fonte: Bloomberg

Non accennano ad arrestarsi le vendite sui mercati finanziari globali. Questa mattina le borse europee tornano a perdere terreno dopo due giorni di rialzi. Complice di questo calo sono i nuovi minimi dei prezzi del greggio, scivolato ieri sera ai nuovi minimi da oltre 12 anni.

Proprio i prezzi del petrolio sembrano incorporare aspettative di un forte rallentamento globale, guidato dalla Cina. Le vendite erano affiorate già nel pomeriggio di ieri. Wall Street, dopo una partenza positiva, ha virato in negativo a metà seduta e ha accelerato sul finale di seduta. L'S&P500 ha, così, terminato con un calo del 2,5%, la peggior performance dal 28 settembre scorso. L'indice ha aggiornato i minimi da oltre 3 mesi e mezzo, scendendo sotto i 1.900 punti.


E lo scenario rimane ancora molto incerto. I timori che stanno guidando i mercati verso il basso non passano via in poche sedute. Occorrono una serie di dati incoraggianti, soprattutto in arrivo dalla Cina, o dei toni più accomodanti delle Banche centrali per stabilizzare i mercati in questo momento.


Alla luce di ciò non crediamo che i mercati abbiano raggiunto dei bottom interessanti e dei rimbalzi possono essere interpretati come movimenti tecnici e temporanei.

L'S&P500 ieri ha arrestato la sua discesa sulla trend line che congiunge i minimi di ottobre 2014 con quelli di agosto e settembre scorsi, a 1.886 punti. I minimi del 2015 sono a 1.867 punti, non lontano dai livelli attuali. Se l'indice dovesse rompere la trend line suddetta potrebbe scivolare sino a 1.830-1.800 punti, minimi di aprile e ottobre 2014. E' questa l'area strategica al di sotto della quale i mercati potrebbero prendere una brutta piega e riportare in auge i timori della crisi del 2008-2009.


Tentativi di recupero potrebbero essere considerati solo temporanei, almeno sino a 1.950 punti. Solo un superamento dei 2.000 punti potrebbe allontanare il pericolo di nuove vendite, al momento.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Introduzione ai CFD

    In questa sezione vi presentiamo un'introduzione al trading con i CFD (Contratti per Differenza) e al funzionamento di questo strumento, attraverso esempi e vantaggi nell'operare con i CFD. Inoltre esamineremo i relativi costi e i requisiti di finanziamento.

  • Modalità di trading

    Quali componenti essenziali per la produzione di tutti gli altri beni, le commodities (o materie prime) sono di vitale importanza per le moderne economie. Scoprite come queste risorse naturali, volatili eppure inestimabili, si collocano nel più ampio mondo del trading.

  • Stop

    Imparate come aprire e chiudere una posizione, scegliendo tra la semplice contrattazione immediata e le istruzioni impartite automaticamente per negoziare in vostra assenza. Gli ordini possono aiutarvi ad assicurarvi dei profitti o a proteggervi dalle perdite: scopritene i vari tipi e guardate come utilizzarli.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.