Russia, Banca centrale corre ai ripari

Nella notte la Banca centrale russa è intervenuta alzando i tassi di riferimento al 17% dal 10,5%. 

bg_russia flag 29aug14 small
Fonte: Bloomberg

Si tratta del sesto movimento da inizio anno e maggior rialzo dal 1998, anno della crisi russa. La mossa è stata decisa dopo che ieri il rublo ha perso oltre il 9% sia verso dollaro che verso euro, raggiungendo rispettivamente quota 66,84 e 83,30. 

I timori di un ulteriore deprezzamento della divisa russa e di una possibile impennata dell’inflazione hanno spinto nella notte la Banca centrale ad intervenire sul livello dei tassi. La mossa era necessaria per placare le tensioni che si erano create ieri dopo che la stessa Banca centrale aveva fatto sapere che il Pil del 2015 potrebbe scendere tra il 4,5 e il 4,7% se i prezzi del petrolio dovessero restare intorno ai 60 dollari. Certo è che il rialzo dei tassi se da un lato stempera la recente debolezza del rublo, dall’altro, non favorisce l’economia, già in affanno per i bassi prezzi del petrolio e per le sanzioni imposte dai Paesi occidentali.

Intanto le tensioni sulla Russia si stanno diffondendo a macchia d’olio. Altre valute di Paesi Emergenti (rupia indonesiana, real brasiliano, peso messicano) stanno finendo sotto pressione in queste ore, costringendo le varie banche centrali a intervenire sul mercato. Il tonfo dell’oro ne è una testimonianza. Molte Banche centrali stanno vendendo oro per cercare di arginare il deprezzamento delle valute nazionali.

Cosa aspettarsi? A questo punto le prossime sedute saranno cruciali in vista del meeting del FOMC. Se la Fed dovesse mostrarsi un po’ più aggressiva del solito, potrebbe aggiungere pressioni ribassiste ai Paesi Emergenti, con fuga dei capitali. Insomma la tempesta sui mercati potrebbe non essere terminata qui.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Che cos'è la vendita allo scoperto?

    La vendita allo scoperto consente ai trader di ottenere un profitto in un mercato ribassista o di proteggere gli investimenti esistenti. Scoprite come e perché la vendita allo scoperto può diventare il componente chiave di una strategia di trading equilibrata.

  • Trend

    Scoprite come gli analisti utilizzano i grafici per studiare il comportamento degli investitori e comprendere i pattern del mercato. Imparate a usare i vari tipi di grafici e a identificare i pattern di prezzo in formazione.

  • Leva e margine

    In questa sezione vi presentiamo la nostra piattaforma per il trading online, PureDeal, e vi spieghiamo i vantaggi di operare con i CFD su un vasto numero di mercati. Tratteremo anche gli Stop e i Limiti e il funzionamento del trading con i prodotti a leva.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.