ITALY40: forte volatilità in attesa della decisione della BCE su ELA

Indice italiano in forte ribasso dopo la vittoria dei NO al referendum greco

bg_Grexit_1040970
Fonte Bloomberg

Apre un importante gap ribassista l'indice italiano sulla scia dei timori sul futuro dell'Eurozona dopo il successo dei NO al referendum greco. I cittadini del paese ellenico hanno quindi deciso di rifiutare le ultime proposte dei creditori internazionali per promuovere un nuovo pacchetto di aiuti. Un leggero recupero dell'ITALY40 lo abbiamo osservato dopo l'annuncio delle dimissioni del ministro delle finanze greco Yanis Varoufakis. La notizia apre uno spiraglio a un possibile accordo nelle prossime 48 ore tra Governo di Atene e Brussels Group. Prima decisione importante in arrivo sarà comunque la scelta del Consiglio Direttivo della BCE in materia di ELA. La probabile decisione di lasciare il tetto ai fondi ELA invariato metterebbe ancora più pressioni alle autorità politiche per trovare un deal il prima possibile. Se nei prossimi giorni dovesse mancare l'accordo aumenterebbero le possibilità di Grexit con conseguenze negative sia per la Grecia che per i paesi dell'Eurozona.

Dal punto di vista grafico l'Italy40 ha mostrato forti movimenti (negativi e positivi). Dopo apertura in forte gap down l'indice ha provato a recuperare riportandosi più volte in prossimità di area 22 mila punti. L'eventuale superamento della resistenza in area 22060 potrebbe preludere a un ritorno verso l'obiettivo posizionato a 22400 (ricopertura del gap ribassista apertosi in avvio di settimana). Attenzione che l'eventuale cedimento dei supporti in area 21800 e 21600 introdurrebbero a una pesante discesa verso 21 mila punti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.