IG, Survation: primo sondaggio, Brexit al 45%, permanenza in UE al 55%

Il primo sondaggio pubblicato da Survation in collaborazione con IG mostra la vittoria della permanenza del Regno Unito nell’UE con il 55% dei consensi.

sondaggio-brexit

Ieri è stato pubblicato il primo sondaggio prodotto dall’istituto di ricerca Survation in collaborazione con IG. L’indagine su un campione di 1003 cittadini UK ha mostrato una maggioranza dei consensi per la permanenza nell’UE (55%, esclusi gli incerti). La Brexit (ovvero l’uscita del Regno Unito dall’UE) ha preso il 45% dei voti.

Tenendo conto anche delle intenzioni di voto degli incerti (17%), il 45% degli intervistati è per la permanenza nell’Unione Europea e il 38% per l’uscita.

Crediamo che il sondaggio prodotto da Survation abbia mostrato come sia ancora molto complicato prevedere l’esito del referendum. Anche l’intervento del presidente Barack Obama non ha modificato in modo significativo le intenzioni di voto dei cittadini del Regno Unito.

Il dilemma “Brexit” o “Bremain” continuerà ancora a lungo e tutto si giocherà su quel 17% di persone ancora incerte.

Da un punto di vista dei mercati la sterlina nelle ultime 3 settimane ha recuperato un po’ del terreno perso sulla scia di un rinnovato ottimismo degli operatori su un leggero aumento delle preferenze per la permanenza nell’UE. Ricordiamo che dopo una settimana dall’annuncio del referendum il cambio GBP/USD aveva segnato un minimo degli ultimi 7 anni scendendo ben al di sotto di 1,40. Dai minimi di fine febbraio la sterlina è riuscita a recuperare quasi 6 punti percentuali contro il dollaro. Contro euro il discorso è leggermente diverso visto che l’euro è stato particolarmente forte sui mercati valutari.

 

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.