Hang Seng vola ai massimi da gennaio 2008

È stata una settimana da incorniciare per l’Hang Seng di Hong Kong che si è portato ai nuovi massimi da inizio 2008.

SHANGHAI LAND RECEIVERSHIP
Fonte: Bloomberg

In questo momento la connessione tra le due borse Shanghai e Hong Kong sta portando forte liquidità sull'ex colonia britannica. Si tratta di un effetto puramente tecnico, che vede molte azioni quotate su entrambe le piazze finanziarie convergere.
A questo fattore, si aggiunga che la Banca centrale cinese (Pboc) potrebbe decidere di allentare le misure di politica monetaria la prossima settimana se i dati dovessero deludere le attese (Pil, vendite al dettaglio e produzione industriale). 

Queste aspettative potrebbero fare da traino alle quotazioni. L’indice Hang Seng potrebbe dare seguito al rally partito dai minimi del 2011. La prima resistenza rimane a 28 mila punti, livello testato questa settimana. Il superamento di questo target potrebbe aprire la strada al raggiungimento della soglia di 30 mila punti e da qui si va verso 32 mila punti, precedente massimo storico segnato a ottobre 2007.

 

L’improvvisa accelerazione delle ultime 5 settimane potrebbe portare a temporanee prese di profitto. L’area di pull back più importante rimane a 25 mila punti, precedenti massimi del 2010 e del 2014. Solo al di sotto di questo livello, l’indice potrebbe perdere sensibilmente spinta. In tal caso non possiamo escludere che venga riproposto un test alla trend line rialzista che congiunge tutti i minimi crescenti dal 2011 in poi. Sarà solo con la violazione di questo supporto dinamico che tutta l’impalcatura rialzista verrebbe meno, aprendo di fatto a una possibile inversione di trend.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.