Gbp/Zar ai massimi dal 2008 e mette nel mirino area 19

Continua ad aggiornare massimi seduta dopo seduta il cambio tra la sterlina e il rand sudafricano. 

I buoni dati rilasciati ieri sul mercato del lavoro britannico, con il tasso di disoccupazione vicino al target della BoE, hanno alimentato le aspettative di un rialzo dei tassi di interesse in anticipo rispetto a quelle che erano le proiezioni iniziali. I dati hanno messo le ali alla sterlina che verso molti cambi ha toccato livelli che non si vedevano negli ultimi anni. Non è riuscito a difendersi neanche il rand sudafricano, nonostante i dati sull’inflazione di dicembre abbiano mostrato una timida accelerazione dei prezzi al consumo. Il cross Gbp/Zar si è spinto ai nuovi massimi da ottobre 2008, raggiungendo quota 18,13. Il principale target rimane collocato a 19,33, massimi proprio degli ultimi 5 anni e mezzo. Alcuni oscillatori, come il MACD e RSI, stanno evidenziando, però, un forte ipercomprato che potrebbe presto condurre a una correzione fisiologica. Un primo livello di pull back rimane su 17,35, bottom da inizio anno. La rottura di questo livello potrebbe condurre a un affondo in direzione del sostegno dinamico formato dalla linea che unisce i top di giugno, agosto e novembre e che ha poi fornito supporto a dicembre scorso. Solo il cedimento di questo sostegno potrebbe aprire a una discesa più marcata che vedrebbe come principale obiettivo area 16,20-16,00.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.