FtseMib, prosegue il rimbalzo

Proseguono gli acquisti sui mercati europei dopo la buona performance di Wall Street.

bg_italy_flag_1493347
Fonte: Bloomberg

Partenza sprint per le piazze finanziarie europee che danno seguito al recupero dopo il buon movimento di ieri. Il forte risk on che si sta riversando sulle borse è dovuto per lo più a fattori tecnici. Gli investitori, infatti, stanno cercando di riposizionarsi dopo le vendite violente che hanno caratterizzato l'ultima parte della scorsa ottava. Le di prese di profitto erano in qualche modo necessarie per poter ripartire con maggiore forza in vista della fine dell'anno. Molti operatori che erano rimasti fuori dal rally di ottobre, non vogliono rischiare di rimanere fuori dall'eventuale balzo atteso per la fine dell'anno. Oltre che i fattori tecnici, anche le aspettative di un atteggiamento ultra accomodante della Bce a dicembre favorisce il clima di risk on sui mercati.


Nonostante il buon recupero di questo inizio di settimana, ancora non possiamo definirci fuori pericolo. Crediamo che questa ottava possa essere ancora dettata dall'incertezza. Dalla prossima settimana il quadro potrebbe essere più definito.

Sul fronte macro, oggi l'attenzione degli investitori sarà concentrata sull'indice ZEW sulla fiducia degli investitori tedeschi di novembre. Il dato dovrebbe arrestare la sequenza di sei cali consecutivi e tornare a salire dopo l'atteggiamento accomodante annunciato da Draghi a fine ottobre. Nel pomeriggio saranno poi i dati Usa ad animare la seduta. Gli investitori si concentreranno sull'inflazione e sulla produzione industriale. Questi dati andranno ad affinare le probabilità di iun rialzo dei tassi da parte della Fed a dicembre.

Dal punto di vista tecnico, il Ftse Mib questa mattina è tornato a riposizionarsi sopra l'area di 22 mila punti. La prima resistenza passa per 22.100 punti, livello su cui il mercato si è creato un supporto tra ottobre e novembre e che è stato già testato questa mattina.


Solo un superamento di tale riferimento getterebbe le basi per un allungo verso 22.600 punti, picchi allineati di novembre. La resistena più interessante rimane collocata a sui massimi di ottobre, a 22.830 punti.


Il primo supporto passa per i minimi della mattinata, a 21.970 punti. Solo un cedimento di questo livello potrebbe determinare una sensibile perdita di spinta con l'indice proiettato verso i 21.700 punti. Il livello strategico più interessante passa per 21.550, dove rimane aperto il gap down da agosto. Difficile immaginare al momento un riposizionamento sotto tale livello.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Prezzi e ponderazione

    Scoprite la finalità degli indici azionari e come questi vengono elaborati. Imparate come ottenere una posizione su questi mercati volatili avvalendovi di uno dei prodotti di trading più diffusi al mondo.

  • Che cos'è un ETP?

    Scoprite come gli ETP (Exchange Traded Products, ossia prodotti a indice quotati) riuniscono le migliori qualità di diversi veicoli d'investimento. Studiate i vari tipi di ETP e la vasta gamma di mercati sui quali potete negoziare.

  • Introduzione ai CFD

    In questa sezione vi presentiamo un'introduzione al trading con i CFD (Contratti per Differenza) e al funzionamento di questo strumento, attraverso esempi e vantaggi nell'operare con i CFD. Inoltre esamineremo i relativi costi e i requisiti di finanziamento.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.