Ftse Mib, volatilità rimane alta

Rimane alta la volatilità sull'indice italiano in vista del meeting della Bce di questo pomeriggio.

bg_italian_stock_exchange_1362026
Fonte: Bloomberg

Questa mattina l'atteggiamento degli operatori rimane improntato alla cautela in attesa di ascoltare le parole di Draghi di questo pomeriggio. In particolare sarà interessante seguire due questioni rilevanti:
1. la spaccatura all’interno del board della Bce sulla possibilità di ampliare il bilancio della Bce, come rilevato da una fonte a Reuters in settimana;
2. l’eventuale estensione degli acquisti ai corporate bond come circolato qualche settimana fa.

L’impressione che abbiamo è che se il numero uno della Bce dovesse soffermarsi troppo sulle misure già annunciate a settembre e sulle potenzialità delle stesse, probabilmente il mercato si innervosirà. Pertanto occorre che Draghi mantenga le aspettative alte per una manovra aggiuntiva a dicembre.

Dal punto di vista tecnico, il superamento dei massimi delle ultime due sedute, a 19.450 punti, aprirebbe l'opportunità di un allungo verso 19.800 punti, top della scorsa settimana. Rimane questo un livello strategico oltre il quale gli acquisti prenderebbero forza e proietterebbero il Ftse Mib verso la trend line che congiunge i massimi decrescenti di giugno.

Indicazioni ribassiste arriverebbero con il cedimento oggi di area 19.250 punti. Il primo target rimarrebbe a 18.900-18.860 punti. Solo sotto questo livello, il mercato potrebbe tornare a mettere pressione alla parte bassa del canale ribassista partito durante l'estate. 

Trova articoli per analista

Trova un articolo

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.