Ftse Mib, apertura di settimana turbolenta

Apertura di settimana all’insegna della correzione per le borse europee, dopo i dati deludenti arrivati dalla bilancia commerciale cinese di gennaio.

bg_data_trader_850722
Fonte: Bloomberg

Il mercato, già appesantito dalle dichiarazioni di Tsipras davanti al Parlamento greco e dalle tensioni tra Russia e Occidente, deve fare i conti ora anche con i timori di un rallentamento della seconda economia del mondo. Tutti questi elementi stanno aprendo a una fase di correzione per gli indici che hanno corso molto nelle ultime settimane.

Anche il nostro Ftse Mib cerca di respirare dopo aver tentato di superare invano area 21 mila punti la scorsa settimana. Il cedimento di 20.400 punti aprirebbe a un ritorno verso 20.200 punti, bottom delle ultime due settimane e top di novembre-dicembre. Solo un cedimento di questo target potrebbe richiedere un test veloce ai 20 mila punti. È necessario che questo livello non venga violato per non deteriorare il quadro di breve termine. Per allontanare le tensioni attuali sarebbe necessario un ritorno sopra quota 20.650 punti, con primo target a 20.850 punti e poi a 21.100, top del 3 febbraio scorso. 

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.