Fed scioglie i dubbi

La Banca centrale statunitense preferisce mantenere un atteggiamento cauto.

bg_wall_street_491876
Fonte: Bloomberg

La Fed è pronta per un nuovo rialzo dei tassi di interesse e dicembre potrebbe essere la volta buona. Questo il messaggio emerso ieri dal comunicato della Banca centrale statunitense, che ha anche precisato come i rischi siano sotto controllo al momento.

Il mercato, però, ha apprezzato l'atteggiamento più cauto per i prossimi anni, come emerso dai Dot Plot. Nel 2017 sarebbero previsti 2 rialzi, mentre 3 sarebbero quelli del 2018. Nel complesso il tasso sui Fed Funds di lungo periodo è stata abbassato per la quarta volta consecutiva, al 2,9% dal 3%.

Da segnalare che 3 membri (Rosengren, Mester e George) hanno votato per un rialzo già a settembre, il numero più alto da due anni a questa parte.

Crediamo che la Fed abbia fatto veramente chiarezza sulle prossime manovre di politica monetaria, pur ribadendo che i dati macro faranno da guida alle decisioni. Solo nel caso di figure veramente deludenti, la Fed potrebbe fare marcia indietro sul rialzo.

Wall Street ha brindato al comunicato della Fed con i nuovi massimi storici del Nasdaq, mentre il dollaro è stato oggetto di vendite, che proseguono tra l'altro, stamane sui mercati europei.

A questo punto per i mercati potrebbe aprirsi una fase di rialzo che potrebbe durare qualche settimana, prima che gli investitori entrino nel mood elettorale. Per l'S&P500 si aprono le porte per i nuovi massimi storici, con target collocati a 2.200 punti e poi 2.250, mentre il Dow Jones ha come principale obiettivo i 19 mila punti.

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.