Eur/Usd: leggero rimbalzo dopo la forte discesa delle recenti sedute

Al momento nel grafico daily si sta delineando una candela spinning top che rappresenta una forte incertezza degli investitori sulla posizione da assumere

A inizio ottava il cross EUR/USD era inserito in un pattern rialzista evidente e chiaro che non sembrava evidenziare alcuna indicazione di debolezza. La corsa dell’euro non trovava ostacoli grazie  all’immobilismo della BCE. La  Yellen con le sue dichiarazioni “hawkish” nella conferenza stampa successiva alle decisioni di politica monetaria ha un po’ modificato lo scenario, rafforzando il dollaro e facendo così scendere l’eurodollaro di due figure circa da 1,3950 a 1,3750. Movimento ribassista importante ma, secondo noi, non ancora particolarmente significativo.

Riteniamo, infatti, che, nonostante l’aiuto della Yellen, per avere una concreta flessione del cross EUR/USD, sia essenziale anche l’intervento della banca centrale europea con provvedimenti non convenzionali a sostegno della liquidità.

Dal punto di vista tecnico solamente la rottura del sostegno in area 1,3720, dove ritroviamo sia il 50% del ritracciamento di Fibonacci dell’ascesa dai bottom di febbraio che la media mobile a 50 giorni, potrebbe inviare le prime indicazioni di debolezza, gettando le basi per una estensione del calo verso gli obiettivi situati a 1,3650 e 1,35. Discorso ben diverso, invece, in caso di superamento al di sopra della resistenza a 1,39, preludio a un possibile allungo in direzione di 1,3967, ultimo ostacolo da oltrepassare per poter attaccare gli ambiziosi target di 1,40 e 1,42.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.