Eur/Usd, ecco i possibili effetti in attesa Bce e NFP

Si arresta a 1,3754 la discesa del cambio Eur/Usd dopo la debolezza di ieri.

Il cross sta trascurando le figure deboli arrivate dagli indici Pmi e sembra attendere le possibili decisioni che arriveranno dalla Bce. I pareri discordi tra le varie case d’affari danno l’idea di come le incertezze sulle manovre rimanga molto alta. Questa incertezza dovrebbe riflettersi con un aumento della volatilità sia in fase di annuncio dei tassi di interesse che sulla conferenza stampa di Mario Draghi.

È necessario che una qualche misura venga effettuata per non deteriorare il sentiment del mercato, che ha puntato molto sull’azione della Bce nell’ultima settimana. Al mercato le parole potrebbero non bastare più.

Un taglio dei tassi di interesse di 15 punti base o mancata sterilizzazione del programma SMP rimangono le azioni più probabili.

Le azioni di Draghi di oggi dovranno confrontarsi anche con i dati importanti in arrivo dagli Usa oggi e domani. Una manovra della Bce e dati statunitensi migliori delle attese darebbero spazio a un sensibile recupero del dollaro. Il supporto per l'EUR/USD a 1,37 potrebbe essere anche perforato, con il primo target a 1,3640. Al contrario, l’eventuale immobilismo della Bce potrebbe alimentare importanti spinte rialziste sul cross. Non possiamo escludere un test all’1,40 entro domani, se una simile decisione dovesse essere accompagnata da dati Usa sotto le attese.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.