Eur/Usd, bassa volatilità e cresce attesa Bce nel giorno di Martin Luther King

Bassa volatilità per il cambio Eur/Usd questa mattina dopo il tonfo di venerdì. 

bg_euro_1411603
Fonte: Bloomberg

Oggi le contrattazioni sembrano cercare una fase di stabilizzazione, complice anche la chiusura di Wall Street per festività (Martin Luther King Day). Tra gli operatori rimane, però, alta l’attesa per il meeting della Bce di giovedì prossimo, dove è alta l’aspettativa di un annuncio di Quantitative Easing dopo i recenti dati macro e i commenti arrivati dai vari esponenti del Consiglio direttivo.

Il cambio Eur/Usd oscilla nel range compreso tra 1,1550-1,1585. Per oggi la resistenza più vicina rimane collocata proprio sulla parte alta di questo range. Un eventuale allungo potrebbe condurre verso 1,1610, dove passa la media mobile a 50 ore. Al ribasso, invece, solo una rottura del supporto a 1,1550 potrebbe aprire a un affondo verso 1,15 e poi a 1,1460, minimi di venerdì.

In ottica settimanale, crediamo che i movimenti della moneta unica di venerdì in qualche modo possano riflettere già un QE superiore ai 500 miliardi di euro, pertanto, un’eventuale delusione su questo fronte potrebbe far recuperare terreno al cross Eur/Usd. Il target principale rimane a 1,1870, oltre il quale il cross non dovrebbe spingersi anche in caso di delusione Bce.

Nel caso di un annuncio di QE superiore ai 500 miliardi potremmo assistere a uno spike ribassista importante verso 1,14-1,1370, seguito da un sensibile rimbalzo, determinato per lo più da un effetto sell on news.

La lettura dei dettagli del piano da parte degli operatori sarà determinante e potrebbe lasciare un po’ di amaro in bocca. Anche questo potrebbe affievolire la caduta della moneta unica.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.