Eur/Try: lira turca crolla dopo gli scandali del governo Erdogan

Il cambio euro/lira turca mostra nuova accelerazione rialzista sopra 2,95

Forte apprezzamento del cambio euro/lira turca sulla scia della debolezza della divisa di Ankara dopo gli scandali che hanno colpito il governo Erdogan. Il primo ministro è stato costretto a effettuare un rimpasto dell’esecutivo (sostituiti 10 ministri) dopo le indagini su un giro di tangenti che ha coinvolto i figli di tre ministri del governo Erdogan (ministro degli Interni Muammer Guler ministro dell’Economia Zafer Caglayan e ministro dell’Ambiente Erdogan Bayraktar). Da segnalare inoltre come la lira turca possa risentire negativamente anche dell’inizio del tapering da parte della Federal Reserve che ha diminuito le possibilità di profitto con le operazioni di carry trade.

Dal punto di vista tecnico l’eur/try ha evidenziato una nuova accelerazione rialzista arrivando a superare il limite di 2,95. Il cross sembra intenzionato a puntare gli obiettivi posizionati in area 3, resistenza psicologica. Attenzione nel brevissimo a possibili correzioni legate alla situazione di ipercomprato in cui si sono venuti a ritrovare i principali oscillatori (RSI a 14 giorni a 80 punti). Flessioni fino a 2,86 non modificheranno le prospettive grafiche positive. Primi segnali negativi arriveranno invece con il cedimento di 2,86, preludio per un possibile calo a 2,80.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.