Eur/Cad: che balzo dopo i dati su inflazione Zona Euro

Il cambio tra l'euro e il dollaro canadese sale a 1,5360 dopo cifre sull'indice dei prezzi al consumo di Eurolandia

La pubblicazione delle cifre macroeconomiche sull’inflazione in Eurolandia hanno dato una forte spinta alle quotazioni della moneta unica. I dati hanno mostrato che esclusi i prezzi energetici l’indice dei prezzi al consumo avrebbe mostrato, nel mese di febbraio, un incremento dell’1,2% su base annuale, superiore alle attese del consensus. La stima flash dell’indice grezzo è pari a un +0,8% (consensus +0,7% a/a). Le preoccupazioni degli addetti ai lavori sul prolungato periodo di inflazione bassa sembrano essere state sovrastimate. Diminuiscono cosi’ le probabilità che nel prossimo meeting della BCE il Consiglio Direttivo possa promuovere nuove misure non convenzionali a sostegno delle attività economiche.

Dal punto di vista tecnico il cambio tra la moneta unica e il dollaro canadese EUR/CAD continua a dare continuità alla tendenza rialzista di lungo periodo. Grazie alle cifre macro il cross è stato in grado di superare la strategica resistenza posta in area 1,5350 arrivando a segnare un massimo intraday a 1,5372, nuovo top da dicembre 2009. Il cambio potrebbe ora allungare in direzione degli obiettivi posti a 1,5450, ultimo dei ritracciamenti di Fibonacci della discesa dai top di dicembre 2008, e 1,57. Segnali di debolezza giungeranno, invece, con il cedimento del supporto a 1,49 circa, bottom di febbraio e area di transito della EMA70, preludio a una possibile discesa a 1,44.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.