Dollaro Australiano debole nonostante dati Cina

La divisa australiana fatica a recuperare terreno dopo lo scivolone di ieri.

bg_aud australian dollar 5
Fonte: Bloomberg

L'aussie non sembra beneficiare delle buone figure macroeconomiche rilasciate in Cina nella notte, che hanno mostrato un surplus commerciale migliore delle attese. A dicembre, secondo l'ufficio di statistica cinese, l'export è salito di oltre 9 punti percentuali, a fronte di un calo dell'import di circa 2%. Entrambe le figure sono risultate migliori delle attese e scacciano il pericolo di un immediato avvitamento della seconda economia del mondo.
Nonostante tutto, la divisa australiana non ha risentito di queste buone figure ed è rimasta vicino ai minimi di ieri vs il dollaro statunitense. Il continuo calo dei prezzi del greggio sembra condizionare maggiormente l'aussie, così come tutte le altre commodity currency.
Il cambio Aud/Usd rimane ancorato vicino ai minimi di inizio settimana, a 0,8130, dopo aver aggiornato ieri i massimi da quasi un mese, a 0,8255. Il rimbalzo in atto dai minimi della scorsa settimana rimane ancora in atto, almeno fintanto che il cambio rimane sopra 0,8130. Il principale target rialzista è rappresentato dalla trend line ribassista che congiunge i massimi di settembre e novembre 2014, ora in transito a 0,8280. La resistenza qui è molto forte, dato che passa anche la media mobile a 200 giorni. Solo un superamento di tale riferimento grafico getterebbe le basi per un recupero più importante in direzione dell'obiettivo collocato a 0,8380 e poi a 0,8540 (top di dicembre). E' difficile che si vada oltre questo livello viste le prospettive sulla politica monetaria del Paese.
Indicazioni ribassiste si avrebbero con un ritorno verso i minimi della scorsa settimana (a 0,8030), che alimenterebbero nuovi cali verso 0,80 e 0,77, nuovi minimi dal 2009.
 

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Spiegazione sulle commodities

    Quali componenti essenziali per la produzione di tutti gli altri beni, le commodities (o materie prime) sono di vitale importanza per le moderne economie. Scoprite come queste risorse naturali, volatili eppure inestimabili, si collocano nel più ampio mondo del trading.

  • Spiegazione sulle azioni

    Senza azioni non esisterebbe alcun mercato azionario, l'elemento vitale per qualsiasi economia nazionale. Scoprite come la negoziazione di titoli consente alle società di espandersi e svilupparsi, rappresentando allo stesso tempo un'importante fonte di guadagno per gli investitori privati e i grandi capitali.

     

  • Misura del rischio

    Tutti gli investimenti finanziari comportano un certo livello di rischio. Scoprite come proteggere il vostro portafoglio valutando i rischi da affrontare e gestendo con attenzione la vostra esposizione.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.