Dollar Index: in leggero arretramento in attesa dei dati macroeconomici USA

Leggera flessione per il paniere che misura la forza del dollaro sui mercati valutari

bg_usd dollar united states new 4
Fonte Bloomberg

Dopo aver toccato ieri nuovi massimi da aprile il Dollar Index evidenzia una fisiologica correzione in attesa delle pubblicazione delle tante cifre macroeconomiche nel pomeriggio. Oggi infatti saranno comunicati i dati sul settore immobiliare, l’inflazione e la fiducia dei consumatori. Nel suo atteggiamento macro-oriented la Federal Reserve monitorerà attentamente tali cifre per decidere le prossime mosse di politica monetaria. Come ha ricordato il governatore Janet Yellen il rialzo dei tassi d’interesse verrà effettuato entro fine 2015. Cifre positive implicheranno il possibile aumento del costo del denaro a settembre (12,5 pb) e poi un successivo incremento a dicembre (25 pb) con il livello dei tassi allo 0,625% a fine anno. In tale scenario il dollaro si apprezzerebbe ulteriormente sui mercati valutari con dollar index sopra 98 punti per puntare al target di 98,60, massimi del 21 aprile. Discorso diverso, invece, con cifre macro deludenti che incentiverebbero la FED a prolungare la “stance” accomodante ancora per altri mesi, procedendo con il rialzo del costo del denaro solo a dicembre (25 pb) portando i tassi allo 0,50%. Il dollar index evidenzierebbe una contrazione ancora maggiore scendendo verso gli obiettivi posizionati a 96 punti.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.