Dax: nuovi massimi storici in una seduta con volumi ridotti

L’indice tedesco segna un nuovo massimo storico in area 9440 punti confermando il rally partito dai minimi del 16 dicembre

Ricordiamo comunque che la sessione è caratterizzata da volumi ridotti sulla scia della chiusura di alcune borse asiatiche e dell’avvicinarsi delle festività natalizie.

A sostenere le quotazioni del principale indice del mercato azionario tedesco sono state le dichiarazioni di alcuni membri del Fondo Monetario Internazionale che hanno affermato l’intenzione di volere rivedere al rialzo delle stime sulla crescita del PIL negli Stati Uniti. Secondo gli esperti del FMI i buoni dati macroeconomici e il compromesso raggiunto da democratici/repubblicani sul budget federale porterà a una crescita delle attività economiche statunitensi superiore alle previsioni. Giudizio positivo anche sulla gestione del tapering da parte della Federal Reserve, soprattutto sulla comunicazione da parte del Board di prolungare la “stance” accomodante della banca centrale del paese a stelle e strisce.

Dal punto di vista tecnico l’indice ha dato continuità al movimento rialzista partito dai bottom del 16 dicembre. L’eventuale superamento delle resistenze in area 9450 getterebbe le basi per un allungo in direzione degli obiettivi situati a 10 mila punti. Attenzione nel brevissimo a possibili correzioni dopo la marcata accelerazione rialzista anche legata alla situazione di ipercomprato in cui si sono venuti a ritrovare i principali oscillatori (RSI a 8 giorni sopra i 70 punti). Segnali concreti di debolezza arriveranno con il cedimento del supporto a 8970, preludio a un possibile calo fino a 8470.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.