Cable in continua crescita anche sopra 1,58

La corsa del cambio GBPUSD non trova ostacoli

bg_gbpusd_618373
Fonte Bloomberg

Ultime 4 settimane di forte crescita per il cambio sterlina/dollaro (GBPUSD) che ha evidenziato un apprezzamento dell’8,50% da 1,46 a 1,58, grazie anche alla vittoria dei Conservatori di Cameron alle recenti elezioni che hanno allontanato lo spettro di un Hung Parliament.

Le quotazioni della sterlina erano state leggermente appesantite dalla pubblicazione (ieri) dell’inflation report della Bank of England. Gli esperti dell’istituto centrale hanno deciso di tagliare le stime di crescita del Regno Unito per il 2015 (dal +2,9% al +2,5%) e per il 2016 (dal +2,9% al 2,6%). Attese per una inflazione bassa ancora a lungo. La BoE si aspetta in aprile un indice dei prezzi al consumo al -0,1% e vicino allo 0 nei mesi di maggio e giugno. Solamente a fine anno con il recupero dei prezzi petroliferi l’indice CPI dovrebbe ritornare vicino all’1%.

L’atteso rialzo dei tassi d’interesse (al momento allo 0,5%) sarà rimandato al secondo trimestre 2016. Crediamo che la BoE osserverà e valuterà con particolare attenzione le azioni della Federal Reserve e non interverrà sul costo del denaro prima dell’istituto centrale statunitense.

Il cable è comunque tornato a salire nelle ultime ore sulla debolezza del biglietto verde (colpito dai deludenti dati sui consumi delle famiglie americane nel mese di aprile).

Da un punto di vista tecnico il movimento rialzista partito dai bottom di aprile non sembra trovare ostacoli. L’ascesa del cable è arrivato a testare le resistenze in area 1,58, picchi dello scorso novembre, il cui superamento potrebbe dare ulteriore spinta ai corsi per allungare in direzione degli obiettivi situati a 1,5880 (50% del ritracciamento di Fibonacci della discesa dai top di luglio 2014) e 1,6050 (minimo di settembre 2014). Discorso diverso invece in caso di cedimento del supporto a 1,5550.

 

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.