Borse in recupero, Euro giù

I listini europei continuano a dare seguito al movimento rialzista dopo il rimbalzo dai minimi partito ieri pomeriggio.

IGM_Homepage_Banner_ECB_442x200px
Fonte: Bloomberg

Sebbene le dichiarazioni del presidente dell'Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, siano apparse molto dure e dai toni aspri, gli investitori guardano con maggior fiducia al meeting straordinario convocato per lunedì prossimo.

La sensazione tra gli operatori è che le parti siano giunti a un punto tale per cui un piccolo sforzo da entrambe le parti permetterebbe di siglare un accordo. Il fatto di convocare un nuovo meeting lunedì rafforza l'idea che si stia facendo il possibile per evitare il default del Paese. Questo appuntamento diventa cruciale e un fallimento delle trattative potrebbe essere interpretato malissimo dal mercato.

Intanto guadagnano consensi i rumors che vedrebbero la liquidità agli sgoccioli nelle casse delle banche di Atene. Oggi la Bce dovrebbe riunirsi in una seduta straordinaria per decidere l'eventuale ampliamento dei fondi ELA per almeno 3 miliardi di euro, visto il deflusso di liquidità dai depositi greci degli ultimi tre giorni. Secondo alcune fonti, le banche greche rischierebbero di non aprire i battenti per insufficienza di fondi già lunedì mattina.

La decisione della Bce potrebbe essere accompagnata con molta probabilità anche da una misura sui controlli di capitale che eviti che i fondi trasferiti alle banche siano poi immediatamente prelevati da parte dei cittadini greci.

Crediamo comunque che il sentiment sul mercato questa mattina appaia più disteso rispetto alle sedute che precedevano l'Eurogruppo di ieri.

Questa mattina le vendite si concentrano principalmente sulla moneta unica, con il cambio Eur/Usd che è tornato al test di 1,13 dopo aver toccato il nuovo massimo da un mese a questa parte ieri, a 1,1440.

Ricordiamo anche che oggi la volatilità potrebbe essere un po' più sostenuta del solito per via delle scadenze tecniche che riguardano opzioni e future su indici e azioni.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Queste informazioni sono state preparate da IG, un nome commerciale di IG Markets Limited. Oltre alla liberatoria riportata di seguito, il materiale presente in questa pagina non contiene uno storico dei nostri prezzi di trading, né alcuna offerta o incentivo a operare nell’ambito di qualsiasi strumento finanziario. IG declina ogni responsabilità per l’uso che potrà essere fatto di tali commenti e per le conseguenze che ne potrebbero derivare. Non forniamo nessuna dichiarazione o garanzia in merito all’accuratezza o la completezza delle presenti informazioni, di conseguenza, chiunque agisca in base ad esse, lo fa interamente a proprio rischio e pericolo. Eventuali ricerche fornite non intendono rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non sono state condotte in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e, pertanto, devono essere considerate come una comunicazione di ambito marketing. Anche se non siamo sottoposti ad alcuna limitazione specifica rispetto alla negoziazione sulla base delle nostre stesse raccomandazioni, non cerchiamo di trarne vantaggio prima che queste vengano fornite ai nostri clienti.

I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva. 79% dei trader al dettaglio incorrono in perdite quando fanno trading con IG. Vi preghiamo di verificare le vostre conoscenze in merito al funzionamento dei CFD e la vostra disponibilità ad utilizzare i CFD dato l’elevato rischio di perdita. I CFD sono strumenti complessi che comportano un rischio di perdita elevato dovuto alla leva.