Borse, panic sell assorbito dal mercato

Recuperano terreno dopo un'apertura in calo.

bg_paris_1373035
Fonte: Bloomberg

Provano subito ad alzare la testa le borse europee dopo un'apertura in calo questa mattina a seguito degli eventi che hanno scosso Parigi venerdì scorso. Sui mercati le vendite hanno avuto breve durata, complice una serie di fattori. Su tutti spicca il mancato panic sell che avrebbe generato una simile notizia a mercati aperti o anche in una sera durante la settimana. La sosta del week end ha in qualche modo ha contribuito a far "digerire" la notizia al mercato.

Spostandoci sul fronte macro, l'impatto più diretto potrebbe riguardare i consumi in un periodo così cruciale dell'anno come quello della corsa acquisti natalizi. Probabilmente a risentirne di più potrebbe essere il comparto viaggi, viste le visite nelle capitali europee che tradizionalmente si svolgono durante il capodanno.


Infine, una cosiderazione merita anche la Bce. I fatti di Parigi non dovrebbero impattare sulle prossime mosse dell'Istituto di Francoforte, che rimane in rotta per annunciare misure straordinarie a dicembre. Quest'ultima considerazione è importante dato che dovrebbe mantenere le borse ancora in modalità rialzista da qui a fine anno.


Il Cac dopo aver aperto a 4.750 punti, minimi dal 22 ottobre, ha recuperato gran parte delle perdite. La prima resistenza rimane collocata sui massimi di fine ottobre, a 5.000 punti, mentre il livello successivo è quello dettato dalla trend line ribassista che congiunge i massimi del 2000, con quelli del 2006 e del 2015, ora in transito a 5.200 punti. Il primo supporto interessante passa per 4.600 punti, al di sotto del quale il mercato andrebbe a riproporre il test alla trend line rialzista di lungo periodo che passa per 4.400 punti. Solo un cedimento di quest'ultimo livello allontanerebbe le prospettive di rialziste di medio periodo.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Leva e rischio

    Imparate come utilizzare la leva finanziaria per ottenere una maggiore esposizione sul mercato a fronte di un esborso iniziale relativamente contenuto. Spiegheremo quanto sia importante utilizzarla con cautela, poiché se da una parte può amplificare i vostri profitti dall'altra può comportare un incremento del vostro rischio di perdita.

  • Limiti

    Imparate come aprire e chiudere una posizione, scegliendo tra la semplice contrattazione immediata e le istruzioni impartite automaticamente per negoziare in vostra assenza. Gli ordini possono aiutarvi ad assicurarvi dei profitti o a proteggervi dalle perdite: scopritene i vari tipi e guardate come utilizzarli.

  • Vantaggi e modalità di trading

    Scoprite come gli ETP (Exchange Traded Products, ossia prodotti a indice quotati) riuniscono le migliori qualità di diversi veicoli d'investimento. Studiate i vari tipi di ETP e la vasta gamma di mercati sui quali potete negoziare.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.