Nikkei si lascia alle spalle la Dot.Com e vola ai massimi dal 1996

Il principale indice azionario di Tokyo ha superato i massimi di marzo 2000, arrivando a lambire quota 21 mila punti.

Nikkei
Fonte: Bloomberg

Il sentiment positivo che sta interessando i mercati azionari globali influenza anche il listino nipponico. Così all'ennesimo record storico del Nasdaq Composite toccato ieri, nella notte il Nikkei ha superato i massimi di marzo del 2000, quando poi lo scoppio della dot.Com ha avuto ripercussioni importanti sui giganti tecnologici nipponici.
Probabilmente ha contribuito a questo clima di euforia anche il deprezzamento dello yen verso il dollaro statunitense. Intanto questa mattina, la Bank of Japan ha fatto sapere che non ci saranno ritocchi al target di QE neanche nel caso in cui l'inflazione rimarrà debole.
L'indice giapponese questa mattina ha superato i massimi di marzo 2000, toccando area 20.900 punti, nuovo record da oltre 18 anni. Il nuovo target rimane a 22.500 punti, massimi assoluti del 1996.
Il primo livello di supporto interessante rimane a 20 mila punti, al di sotto del quale si potrebbe assistere a una discesa marcata verso 18.300 punti, precedenti picchi del 2007.
 

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Fare Trading con i CFD

    In questa sezione vi presentiamo un'introduzione al trading con i CFD (Contratti per Differenza) e al funzionamento di questo strumento, attraverso esempi e vantaggi nell'operare con i CFD. Inoltre esamineremo i relativi costi e i requisiti di finanziamento.

     

  • Errori tecnici comuni

    La psicologia è un elemento chiave del trading finanziario e il modo in cui percepite e reagite nei confronti del trading può essere determinante per il vostro successo. In questo modulo analizziamo alcuni elementi della psicologia del trading e identifichiamo gli errori comuni ai quali prestare attenzione.

  • Introduzione

    Scoprite come gli analisti utilizzano i grafici per studiare il comportamento degli investitori e comprendere i pattern del mercato. Imparate a usare i vari tipi di grafici e a identificare i pattern di prezzo in formazione.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.