Brent: settimana di pressioni ribassiste sui prezzi del greggio

Dopo la forte reazione mostrata da inizio anno le quotazioni del Brent sono tornate a scendere sotto i 60 dollari al barile

bg_oil_pipework_refinery_1548767
Fonte Bloomberg


Nelle scorse settimane avevamo giudicato il rimbalzo mostrato dai prezzi petroliferi come fisiologico dopo la marcata discesa. Ricordiamo come le quotazioni del Brent siano scese del 60% circa (da estate 2014 a fine 2014) per poi recuperare circa il 25% ad inizio 2015. Al momento non ci sono ragioni fondamentali per giustificare le pressioni rialziste. Dopo il ritorno dei ribassi sono tornate a circolare le indiscrezioni su un possibile meeting straordinario dell'OPEc per equilibrare il mercato riducendo l'offerta di greggio. Riteniamo che i paesi arabi non abbiano alcuna intenzione di intervenire con un taglio della produzione. Soprattutto l'Arabia Saudia preferisce continuare nella guerra dei prezzi per eliminare dall'oil market i piccoli produttori statunitensi di shale oil.

Dal punto di vista grafico il Brent si attesta a 58,80 $/oncia dopo aver testato il supporto in area 57,80. Sarà il cedimento di tale sostegno ad alimentare nuovamente le pressioni ribassiste creando i presupposti per una discesa a 55,10 e 54,10. Discorso diverso invece in caso di perentoria vittoria al di sopra di 63, condizione che invierebbe concreti segnali di ripresa preludio a un possibile allungo in direzione di 67,60 e 73,15.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Che cos'è la vendita allo scoperto?

    La vendita allo scoperto consente ai trader di ottenere un profitto in un mercato ribassista o di proteggere gli investimenti esistenti. Scoprite come e perché la vendita allo scoperto può diventare il componente chiave di una strategia di trading equilibrata.

  • Modalità di trading

    Quali componenti essenziali per la produzione di tutti gli altri beni, le commodities (o materie prime) sono di vitale importanza per le moderne economie. Scoprite come queste risorse naturali, volatili eppure inestimabili, si collocano nel più ampio mondo del trading.

  • Driver dei mercati delle commodities

    Quali componenti essenziali per la produzione di tutti gli altri beni, le commodities (o materie prime) sono di vitale importanza per le moderne economie. Scoprite come queste risorse naturali, volatili eppure inestimabili, si collocano nel più ampio mondo del trading.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.