Eur/Aud verso nuovo test ai minimi di 1,4040

Recupera terreno il dollaro australiano dopo i dati rilasciati nella notte. 

aussie-flag-home-scroller
Fonte: Bloomberg

La crescita del Pil dell’Australia nel 2° trimestre dell’anno è stata del 3,1% su base tendenziale (contro attese del 3%) e dello 0,5% su base congiunturale (contro attese dello 0,4%). Bene anche le figure arrivate dalla Cina, dove l’indice Pmi dei servizi è risultato migliore delle attese.

L’aussie ne ha approfittato recuperando parte del terreno perso ieri, dopo che la Banca centrale (RBA, Reserve Bank of Australia) ha lasciato i tassi fermi al 2,5% sostenendo che le difficili condizioni del mercato del lavoro impedisco al momento la revisione della politica monetaria.

Dal punto di vista tecnico, il cross Eur/Aud sta ripiegando verso i minimi di lunedì, dopo il rimbalzo di ieri. Il supporto strategico rimane proprio a 1,4040, minimi di lunedì testati già a novembre scorso. L’importanza di questo livello è data anche dal fatto che qui transita il 50% del ritracciamento di Fibonacci nell’ascesa partita dai bottom del 2013. Un eventuale cedimento pertanto dovrebbe portare a un affondo verso i minimi di giugno 2013 a 1,3830. Il livello successivo rimane a 1,36, ultimo dei ritracciamenti sopra citati. Eventuali rimbalzi potrebbero alimentare risalite sino a 1,42 e poi verso la resistenza dinamica che congiunge i massimi di gennaio con quelli di agosto, ora in transito a 1,43. Questo movimento sarebbe comunque compatibile con il trend ribassista avviato da inizio anno. Solo un superamento di tale riferimento grafico allontanerebbe il rischio di ulteriori discese.

AUD (-)

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Misura del rischio

    Tutti gli investimenti finanziari comportano un certo livello di rischio. Scoprite come proteggere il vostro portafoglio valutando i rischi da affrontare e gestendo con attenzione la vostra esposizione.

  • Spiegazione sulle azioni

    Senza azioni non esisterebbe alcun mercato azionario, l'elemento vitale per qualsiasi economia nazionale. Scoprite come la negoziazione di titoli consente alle società di espandersi e svilupparsi, rappresentando allo stesso tempo un'importante fonte di guadagno per gli investitori privati e i grandi capitali.

     

  • Errori tecnici comuni

    La psicologia è un elemento chiave del trading finanziario e il modo in cui percepite e reagite nei confronti del trading può essere determinante per il vostro successo. In questo modulo analizziamo alcuni elementi della psicologia del trading e identifichiamo gli errori comuni ai quali prestare attenzione.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.