Usd/Cad ai massimi da maggio 2010

Seduta densa di appuntamenti quella che si appresta a iniziare. 

In mattinata l’attenzione degli operatori è rivolta ai Pmi dei servizi dell’area euro, il Pil del 3° trimestre e le vendite al dettaglio. Ben più importanti sono però le figure attese negli Usa, dove saranno rese note le stime sui posti di lavoro privati di novembre, le vendite di nuove abitazioni e l’Ism non manifatturiero. In serata sarà poi la volta del Beige Book della Federal Reserve che farà il punto sulla ripresa negli Usa. Intanto questo pomeriggio la Bank of Canada (BoC) potrebbe decidere di tenere i tassi di finanziamento fermi all’1%, evento che potrebbe arginare in parte il deprezzamento della divisa canadese. Proprio il cross Usd/Cad sta testando ora i massimi del 2011 a quota 1,0670. Il superamento di tale riferimento grafico getterebbe le basi per un allungo verso i picchi del 2010 a 1,0850 e poi verso 1,10. Un primo livello di pull back rimane su 1,06, resistenza di luglio e poi su 1,0560. Un cedimento di questo livello potrebbe portare una sensibile perdita di spinta, con il cross che potrebbe tornare a rivedere il supporto dinamico dettato dalla trend line rialzista in essere da settembre 2012, ora in transito a 1,0350. Solo la tenuta confermerebbe le prospettive rialziste di medio periodo.

Trova articoli per analista

Trova un articolo

Le basi del trading

  • Prezzi e finanziamenti

    In questa sezione vi presentiamo un'introduzione al trading con i CFD (Contratti per Differenza) e al funzionamento di questo strumento, attraverso esempi e vantaggi nell'operare con i CFD. Inoltre esamineremo i relativi costi e i requisiti di finanziamento.

  • Fare trading con le azioni

    Senza azioni non esisterebbe alcun mercato azionario, l'elemento vitale per qualsiasi economia nazionale. Scoprite come la negoziazione di titoli consente alle società di espandersi e svilupparsi, rappresentando allo stesso tempo un'importante fonte di guadagno per gli investitori privati e i grandi capitali.

  • Modalità di trading

    Quali componenti essenziali per la produzione di tutti gli altri beni, le commodities (o materie prime) sono di vitale importanza per le moderne economie. Scoprite come queste risorse naturali, volatili eppure inestimabili, si collocano nel più ampio mondo del trading.

IG presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.