Russell 2000 colpito dalle prese di profitto

L'indice delle small cap statunitense sta correggendo dopo i massimi toccati la scorsa settimana.

bg_wall street new 2
Fonte: Bloomberg

Questo indice, di norma, è più volatile rispetto a quelli più importanti, come Dow Jones, Nasdaq e S&P500. Inoltre, con una certo grado di precisione riesce ad anticipare delle fasi di correzione a Wall Street. Di fatti, prima che il panico si scateni sui titoli più solidi a Wall Street, gli investitori fuggono dai titoli più piccoli, su cui la speculazione è più forte.
Dal punto di vista tecnico, il Russell 2000 sta dando seguito a una correzione fisiologica dopo il buon rialzo dell'ultimo mese (+13%). La prima area di pull back interessante rimane a 1.150 punti. Una rottura di questo livello potrebbe portare a un affondo verso il supporto collocato 1.135 punti e poi a 1.100. Rimane questo l'ultimo livello utile per scongiurare un ritorno sui minimi di metà ottobre, a 1.040 punti.
Indicazioni rialziste tornerebbero con un rimbalzo sui minimi di ieri potrebbe aprire a un tentativo di allungo verso 1.190 punti, top di settembre e novembre. Solo una perentoria vittoria di questo target potrebbe alimentare nuovi rialzi verso i massimi storici raggiunti a marzo e giugno del 2014, a quota 1.215 punti.
 

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.