Come influisce la leva sul tuo trading

La leva è uno dei vantaggi principali del trading con i CFD, in quanto non solo ti permette di avere massima esposizione sui mercati senza investire somme ingenti di capitale, ma anche di amplificare i profitti (tuttavia, alla stessa maniera amplifica le perdite).

Attenzione a leve eccessivamente alte

In quanto broker N°1 al mondo*, riteniamo che i trader debbano immancabilmente comprendere cosa la leva comporti e le circostanze in cui la leva potrebbe ridurre le probabilità di guadagno.

Una leva eccessivamente alta non rientra né negli interessi dei nostri clienti, né in quelli della nostra società o dell'industria in genere. Per questo motivo stabiliamo i nostri livelli di margine in base alle circostanze.

Come influenza i tuoi ordini una leva eccessivamente alta?

Il grafico di seguito mostra come una leva eccessivamente alta possa ridurre le probabilità di guadagno, in base all'interazione con i costi di un'operazione (spread, commissioni e interessi).

Nel caso in cui l'operazione non preveda costi, la leva finanziaria utilizzata non ha alcun impatto sulla probabilità di guadagno. Se dovessi inserire ordini, senza alcuna conoscenza o esperienza particolare, cercando di ottenere profitti di pari dimensione allo stop loss massimo, probabilmente guadagnerai sul 50% degli ordini e perderai sul restante 50%.

In questo caso, la leva utilizzata non farebbe nessuna differenza (vedi sul grafico la linea orizzontale tratteggiata).

Sono i costi relativi all'operazione che hanno invece rilevanza sulla probabilità di guadagno, insieme alla leva.

Quando la leva che utilizzi è così alta che il requisito di margine sulla tua operazione è inferiore ad un range tra 10 e 20 volte i costi, le probabilità di perdita iniziano ad aumentare molto rapidamente. Questo è dovuto al fatto che i costi intaccano il margine, elevando, di conseguenza, la probabilità che l'operazione venga chiusa.

Questo è facile da capire se pensiamo a casi estremi, come ad esempio quello un cui il tuo margine di supporto è esattamente uguale ai costi relativi all'operazione. Piazzeresti la tua operazione e i costi delle transazioni ti lascerebbero con zero margine di supporto per la tua posizione. Ciò porterebbe necessariamente ad una chiusura immediata della posizione ogni volta, indipendentemente dalla tua strategia trading o dai movimenti del mercato.

Come impedire che questo avvenga?

Ad IG Bank, cerchiamo sempre di minimizzare l’impatto dei costi di ogni transazione, mantenendo i nostri costi (non solo spread e commissioni, ma anche gli interessi overnight) a livelli competitivi.

Cerchiamo, inoltre, di limitare la leva massima per prodotto, in modo da ridurre i rischi di perdita.

Il grafico sotto mostra il rischio di perdita in relazione al rapporto tra margine di garanzia richiesto e costo di transazione per alcuni dei mercati principali, utilizzando il margine minimo che offriamo e il costo per transazione. 

Anche nel caso in cui utilizzassi la leva più alta che offriamo, non rientreresti comunque nella zona in cui il rischio di profitto è totalmente distorto.

Come impostare i livelli di margine

In generale, consigliamo di non utilizzare il minimo margine ammissibile quando si fa trading. I nostri margini minimi sono impostati per darti la flessibilità quando ne hai veramente bisogno, piuttosto che essere il livello di margine che dovresti sempre utilizzare nella normale attività di trading. I nostri trader di maggior successo e i clienti più duraturi tendono a effettuare versamenti significativi rispetto a quanto strettamente richiesto dal margine di garanzia iniziale.

Molti broker offrono una leva finanziaria molto più elevata di quella di IG Bank, consentendo ai clienti di operare con size notevoli e margini minori sul conto. Questi broker, a volte, impongono anche costi più elevati sull'operatività, spesso mascherati da interessi overnight elevati.

Questo, però, espone i loro clienti ad una altissima probabilità di perdere su ogni operazione. Questo modello di broking viene definito "churn and burn" e si basa sul concetto di trarre profitto dalle perdite dei clienti, il che significa che i trader meno esperti vengono semplicemente trattati come un flusso da sfruttare, prima di essere sostituiti da altri.

IG Bank si dissocia da tale comportamento in quanto non crediamo che un fornitore di CFD debba agire in questo modo.

Il nostro modello di broking è differente, infatti copriamo gran parte dell'esposizione netta dei nostri clienti. Questo vuol dire che non c'è alcuna relazione tra il nostro fatturato e il risultato totale delle operazioni di chi fa trading con noi. Al contrario, è nostro interesse mantenere una relazione a lungo termine con i clienti. Per tale motivo il nostro impegno è sostenerti costantemente nella tua attività di trading.

Potrebbero interessarti anche...

  • Gestione dei rischi

    Tutti gli strumenti per creare una buona strategia di gestione dei rischi

  • Swiss market news

    I nostri analisti ti informano quotidianamente sull'andamento del mercato svizzero

  • Chi siamo

    Da oltre 40 anni il nostro impegno è innovare il modo di fare trading

* Siamo il broker N°1 al mondo per i CFD nei ricavi (forex escluso). Fonte: Published financial statements, Luglio 2019

Contattaci

Il nostro Helpdesk in italiano è disponibile dal lunedi al venerdi dalle 8:15 alle 22:15. Al di fuori di questi orari il nostro staff di lingua inglese situato nei nostri uffici nel mondo, sarà a vostra disposizione durante il fine settimana a partire dalle ore 9:00 del sabato (CET).