Rublo e Lira Turca sotto pressione su tensione Ucraina

Torna sotto pressione il rublo dopo le news arrivate nelle ultime ore sullo schieramento di truppe russe ai confini con l’Ucraina. 

bg_russian_ruble_1369267
Fonte: Bloomberg

Anche il premier polacco, Donald Tusk, è intervenuto sul tema, sostenendo che il rischio è aumentato sensibilmente rispetto agli ultimi giorni. Il Ministro della Difesa russo ha annunciato di aver spostare vicino ai confini con l’Ucraina un centinaio tra elicotteri e aerei da combattimento.

Il clima di tensione sta avendo effetti sui mercati. Le borse rimangono in territorio negativo, mentre il prezzo del Bund ha aggiornato i massimi storici questa mattina.

Anche le valute dei paesi limitrofi all’Ucraina sono finite sotto pressione. La lira turca sta perdendo terreno verso il dollaro. Il cambio Usd/Try ha toccato i nuovi massimi dal 31 marzo scorso a 2,1750.

Il cambio Usd/Rub ha rotto questa mattina i massimi di aprile a 36,50, arrivando sino a 36,60. Il target principale rimane collocato sui massimi storici a 37.

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.