Real fatica a ripartire nonostante rialzo tassi Banca centrale

Continua inesorabile il deprezzamento del real brasiliano nonostante il rialzo dei tassi della Banca centrale sudamericana di mercoledì.

Il Banco Central do Brasil ha incrementato i tassi di interesse di 50 punti base, portandoli al 10,50%. Si tratta del livello più alto da febbraio 2012. La mossa non ha sortito gli effetti sperati. Il cambio Usd/Brl ha continuato a oscillare in area 2,38, con un tentativo di allungo verso 2,40. Il superamento di questo livello getterebbe le basi per un allungo verso 2,43, top da inizio anno. Il target successivo rimane a 2,47, top estivi. Indicazioni ribassiste arriverebbero con una discesa sotto 2,36, che potrebbe aprire la strada verso 2,35 (area di transito della media mobile a 50 giorni) e poi a 2,32, minimi di dicembre.

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.