Cos'è il trading con i CFD?

Il trading con i CFD consiste nel comprare e vendere CFD (contratti per differenza), un tipo di trading sui mercati finanziari che non richiede di comprare e vendere i valori sottostanti

I CFD permettono di fare trading su mercati come titoli, forex, indici e materie prime, senza dover comprare o vendere azioni, valute o future. Infatti, ciò che viene scambiato è un contratto definito CFD che è una forma di derivato che offre numerosi vantaggi rispetto al trading tradizionale.

Cosa sono i contratti per differenza?

Un contratto per differenza è un tipo di derivato che funge da accordo per lo scambio della differenza nel valore di un asset dal momento in cui il contratto viene aperto fino a quando viene chiuso.

Il prezzo al quale un CFD viene scambiato sarà sempre uguale al prezzo corrente di mercato dell'asset sottostante. Ad esempio, se un trader desidera compare un'azione Apple, il CFD aperto aumenterà di valore man mano che il prezzo delle azioni Apple aumenta. Se invece il prezzo scende, il CFD perderà valore di conseguenza.

Tuttavia, ci sono molte differenze tra fare trading con i CFD e il trading tradizionale. Le differenze principali sono due: possibilità di andare long o short e la leva finanziaria.

Long e short

Non è necessario usare un CFD per riflettere il trading standard. Infatti è possibile aprire una posizione CFD che aumenta di valore man mano che il prezzo del mercato sottostante diminuisce. Questo modo di fare trading viene definito come vendere o andare short e si tratta di un'operazione opposta a quella dell'acquisto o all'andare long.

Ad esempio, se un trader crede che le azioni Apple diminuiranno di prezzo, può vendere un CFD sulle azioni di quella azienda. Verrà ugualmente scambiata la differenza di prezzo tra l'apertura della posizione e la sua chiusura, e si otterrà un profitto se le azioni perdono valore o una perdita se invece il valore aumenta.

In ogni caso, il profitto o la perdita si ottiene alla chiusura della posizione.

Leva finanziaria

È possibile usare un CFD per guadagnare esposizione su una posizione molto maggiore che nel trading tradizionale. Infatti, tramite la leva, un trader può scegliere di scambiare la differenza di prezzo di una grande quantità di un determinato asset, senza doverne pagare il costo totale all'inizio.

Ad esempio, ipotizziamo di voler aprire una posizione equivalente a 500 azioni Apple. Nel trading strandard ciò significherebbe pagare il costo intero delle azioni. Tuttavia, con un CFD, è possibile pagare solo il 5% del costo.

Verrà ugualmente scambiata la differenza di prezzo delle 500 azioni tra la apertura e la chiusura della posizione, per cui il profitto e la perdita verranno sempre calcolati in base al numero totale di contratti. Ciò vuol dire che i profitti possono moltiplicarsi notevolmente, e lo stesso vale per le perdite, che possono eccedere il deposito iniziale.

Perché i trader usano i CFD?

Oltre alla possibilità di andare short e far ricorso alla leva, esistono altre importanti ragioni per cui i trader scelgono i CFD:

  • Nessuna imposta di bollo. È possibile equilibrare le perdite e i futuri profitti tramite delle deduzioni fiscali1
  • Possibilità di accedere a migliaia di mercati. Un CFD può essere usato per operare su un'ampia varietà di mercati, inclusi mercati specifici per i derivati, come i tassi di interesse e gli indici azionari
  • Tutto in un'unica piattaforma. I CFD non implicano necessità di passare per intermediari azionisti o forex e borse di scambio future. Infatti è possibile accedere a tutti i mercati tramite un'unica piattaforma
  • Possibilità di fare trading anche quando il mercato sottostante è chiuso. Se si ha necessità di chiudere una posizione overnight, è possibile farlo grazie al trading 24H, inoltre alcuni mercati importanti sono aperti anche nel fine settimana, permettendo di fare trading anche nei fine settimana

Hedging

Una delle principali ragioni per cui i trader utilizzano i CFD è come metodo di hedging per altre posizioni aperte. Se un trader ha nel suo portfolio un asset che potrebbe diminuire di valore, i CFD possono compensare una parte delle perdite potenziali grazie alle posizioni short.

Ad esempio, supponiamo di possedere 1000 azioni Vodafone del valore di 1000 sterline. Se si apre una posizione short su queste azioni con i CFD, qualora nel mercato sottostante il prezzo delle azioni dovesse scendere, la perdita di valore del portfolio di azioni verrebbe compensata dal guadagno ottenuto nel trading short con i CFD.

Tuttavia il trading con i CFD va ben oltre il semplice CFD in sé. 

Scopri come funziona il trading con i CFD

Per maggiori dettagli sui concetti alla base del trading con i CFD, consulta la pagina dedicata.

Cosa aspetti? Apri un conto

Aprire un conto è totalmente gratuito e non richiede obbligo di deposito o di transazione.

1 Le leggi fiscali possono subire modifiche e dipendono dalle situzioni individuali. Inoltre possono variare da paese a paese.

Contattaci

Il nostro Helpdesk in italiano è disponibile dal lunedi al venerdi dalle 8:15 alle 22:15. Al di fuori di questi orari il nostro staff di lingua inglese situato nei nostri uffici nel mondo, sarà a vostra disposizione durante il fine settimana a partire dalle ore 9:00 del sabato (CET).