Italia, terremoto anti-establishment non spaventa l'Europa

Il FtseMib riduce i cali, ma la volatilità rimane alta.

bg_italy_rome_parliament_1313279
Fonte: Bloomberg

Reazione tutto sommato composta per gli Piazza Affari, che riduce i cali dopo pochi minuti dall’apertura. L’esito elettorale non sembra spaventare più di tanto gli operatori, preparati già a uno scenario di massima incertezza. La vera sorpresa del voto di ieri è che le forze anti-establishment hanno ottenuto maggiori consensi rispetto alle attese, con il Movimento 5 Stelle che si è confermato primo partito, con quasi il 32% delle preferenze (rispetto al 28% dei sondaggi), mentre la Lega ha battuto Forza Italia all’interno della coalizione di Centrodestra. Sonora sconfitta per il Partito Democratico, che ha registrato la peggior perfomance di sempre, scendendo sotto al 20%. A questo punto occorre attendere l'assegnazione dei seggi per capire i prossimi sviluppi. Mattarella chiamerà al Colle gli esponenti dei vari partiti e dovrà decidere a chi affidare l’incarico. Stando alle ultime sue dichiarazioni il Presidente della Repubblica potrebbe decidere in prima battuta per il partito/coalizione in grado di eleggere i presidenti di Camera e Senato.

Lo scenario più accreditato, quindi, è quello di un incarico al Centrodestra, che insieme a qualche partito minore potrebbe riuscire ad ottenere la maggioranza alla Camera (316 seggi).

La seconda opzione è quella di un incarico del M5S, che avrebbe bisogno di un alleato più forte, come la Lega. Insieme avrebbero oltre il 50%.

La mancanza di fiducia in entrambi in casi potrebbe aprire a un governo di larghe intese o una prosecuzione del governo Gentiloni per tornare nuovamente alle urne entro l'anno. 

A Milano, il FtseMib cede poco più di un punto percentuale, mentre lo spread oscilla intorno a 140 punti base, dopo uno spike in apertura verso 145 punti base, probabilmente grazie agli acquisti della Bce. Nel listino principale a finire sotto pressione sono i titoli bancari, mentre rimane in positivo il comparto industriale. Rosso pesante per Mediaset che cede quasi il 5%.

Rimane positiva l'Europa, che sembra essere ignara dell'esito del voto italiano. Questo confermerebbe la nostra impressione di un rischio contagio bassissimo o nullo.

Il mercato rimarrà piuttosto volatile per il resto della seduta, man mano che saranno pubblicati i dati definitivi con i rispettivi seggi che alimenterà la speculazione sui possibili scenari.

Inizia a fare trading

Apri un conto e riceverai i segnali di trading dei nostri esperti.

IG Bank S.A. presta servizi di “execution-only” ovvero di mera esecuzione di ordini senza consulenza. Le informazioni presenti in questo sito non contengono (e non si deve in alcun modo supporre che contengano) raccomandazioni o consigli in ambito di investimenti, né uno storico dei nostri prezzi di negoziazione, né un’offerta o un sollecito a intraprendere un’operazione su un certo strumento finanziario. IG Bank S.A. non può essere ritenuta in alcun modo responsabile per l’uso che si possa fare delle informazioni qui contenute e degli eventuali risultati che si potrebbero generare in base all’impiego di tali informazioni. Non si assicura inoltre l’accuratezza e la completezza delle suddette informazioni, che pertanto vengono usate e interpretate a proprio rischio. La ricerca inoltre non intende rispondere alle esigenze o agli obiettivi di investimento di un soggetto in particolare e non e’ stata condotta in base ai requisiti legali previsti per una ricerca finanziaria indipendente e pertanto deve essere considerata come una comunicazione in ambito di marketing. La presente comunicazione non può essere in alcun modo riprodotta e distribuita.